In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Vendere argento: cosa occorre sapere

Cosa occorre sapere prima di effettuare vendita di argento

Se ti trovi nella necessità di vendere argento ti sarà sicuramente capitato di pensare a come fare per non sbagliare e, sulle prime, un'operazione che sulla carta sembrerebbe semplice in realtà potrebbe iniziare ad apparire molto complessa.
Il pericolo maggiore è rappresentato dai dubbi che ci possono essere nel non sapere a chi rivolgersi: la continua nascita di negozi compro oro in grado di acquistare argento usato promettendo quotazioni particolarmente elevate e offrendo il pagamento immediato in denaro contanti è un elemento che porta ancora più confusione.

Certamente questo succede perché vendere argento usato, a causa della crisi economica contingente, è diventato uno dei mezzi preferiti dalle persone per rifinanziarsi o potersi permettere spese altrimenti inaccessibili: per questo motivo è prassi svuotare i cassetti cercando posate in argento o vassoi in argento in modo da vendere argenteria al primo negozio compro oro che capita.

Questo però non è certo un atteggiamento avveduto: non bisogna mai avere fretta di incassare una somma di denaro in cambio del proprio argento usato, che sia argento 800 o argento 925.

In queste cose è sempre bene riflettere preventivamente e avere le idee chiare, magari leggendo alcuni suggerimenti che vogliamo condividerti per evitare che la decisione di effettuare la vendita argento risulti una pessima scelta e un pessimo affare.

Vendere l argento non è un problema se sai come fare e se leggi le nostre indicazioni.
Le posate solitamente sono in argento 800 e sono un'ottima scelta se vuoi vendere argento ricavando una somma di denaro immediatamente spendibile.

I nostri suggerimenti per vendere argento in sicurezza

Sembra scontato chiedere all'oste se il vino è buono: ti risponderà sempre affermativamente.
Eppure se devi valutare il luogo migliore dove vendere argento è molto probabilmente uno dei negozi compro oro a marchio OROFACILE.

Certamente è possibile rivolgersi anche ad una gioielleria che effettua l'acquisto argento usato ma questa ha come mercato principale la vendita di gioielli e inevitabilmente non riuscirà ad offrirti le migliori valutazioni possibili che invece solitamente sono ad appannaggio dei negozi compro oro e dei banco metalli.
Inoltre, difficilmente il personale della gioielleria avrà la medesima esperienza nel gestire la compravendita argento che invece può avere chi lo fa per mestiere.

Quando vuoi comprare un buon vino, del resto, preferisci recarti al supermercato oppure presso una cantina famosa? Il ragionamento è lo stesso, a ciascuno il proprio mestiere!

Vendi argento sempre e solo ad attività iscritte alla Banca d'Italia!

Dove vendere argento usato? Questa domanda è cardinale quando ti stai avvicinando alla vendita argento usato.

Se hai argento da vendere, non vuoi pentirti e reputi indispensabile essere salvaguardato allora dovresti considerare unicamente di rivolgerti ai negozi compro oro registrati all'Albo degli Operatori professionali in Oro che devono rispettare le regole della Banca d'Italia.
Non è una regola banale anche perché solo una frazione delle attività che ritirano argento usato sono registrate a questo Albo.
Inutile dire che i nostri negozi compro oro ti danno questa ulteriore garanzia di affidabilità: ecco perché dovresti rivolgerti a noi oppure, in alternativa, cercare altri soggetti che però possiedano questo requisito.

Vendo argento vecchio in cambio di denaro: devo fare qualcosa prima di procedere?

Se vendo argento usato non devo farmi prendere dalla fretta: è necessario tu ripeta questa frase come un mantra.

Ricordati attentamente, prima di recarti dal classico negozio che ha in vetrina il solito cartellone luminoso compro argento usato dovresti quantomeno calcolare in modo spannometrico il valore dell'argento usato che sei interessato a vendere per non essere fregato.
Per prima cosa devi ricavare la quotazione dell'argento usato: non è un'operazione così complessa soprattutto conoscendo la quotazione dell'argento odierna.
Certo, se l'oggetto prezioso in argento non contiene solo argento ma anche pietre preziose non è propriamente immediato ricavare il peso e la purezza della lega metallica preziosa che però sono parametri indispensabili per individuare il corretto controvalore del manufatto in argento che vuoi vendere.
Questo però non ti deve scoraggiare: non è importante avere un'idea precisa al centesimo, ti basta una grandezza di massima.

Prima di vendere argento controlla la presenza di argento puro nei tuoi oggetti preziosi

La vendita di argento usato è fortemente condizionata dalla quantità di argento puro all'interno dei manufatti in argento che vuoi cedere: devi essere in grado di stabilire quale sia la percentuale di argento puro all'interno dei tuoi gioielli usati in argento.
Prendi per esempio una fedina in argento: non è in argento puro perché il materiale non avrebbe le caratteristiche fisiche coerenti con l'uso dell'oggetto come la resistenza all'usura e la lucentezza.
Per questo motivo infatti si aggiungono al materiale altri metalli preziosi o meno preziosi che conferiscono all'oggetto prezioso delle qualità più idonee all'utilizzo facilitando anche di molto il lavoro dell'artigiano che lo crea.
La percentuale di argento puro interna ad un oggetto prezioso in argento esprime la purezza e viene indicata in carati, anche identificati come millesimi, ed espressi in migliaia: per esempio l'argento 925 contiene 92.5 parti di argento puro su 100 totali ed è solitamente impiegato nella realizzazione di gioielli.
La quantità di argento puro presente in un manufatto prezioso è facilmente ricavabile laddove vi sia un punzone, ossia un'incisione che evidenzia la caratura dell'oggetto: per legge dovrebbe essere sempre presente ma nella realtà può capitare che vi siano anche gioielli molto antichi che sfuggono a questo principio.
In questi casi non devi abbatterti, basta disporre di un kit di reagenti chimici che riveli i carati dell'argento usato: in alternativa puoi venire senza impegno in uno dei nostri negozi compro oro a marchio OROFACILE e scoprire gratuitamente la caratura dell'oggetto prezioso grazie ai nostri reagenti chimici professionali. Tramite il saggio, ossia la procedura non invasiva che non danneggia il tuo argento usato e che avviene sotto il tuo sguardo, potremo comunicarti tutte le informazioni che ti servono.

Pesa sempre il tuo argento con una bilancia di precisione

Oltre a conoscere la purezza dell'argento che intendi vendere, dovresti avere un'idea spannometrica anche del suo peso: se hai una bilancia di precisione è piuttosto semplice effettuare una pesata.
Certo se l'oggetto non è monolitico, ossia non è fatto esclusivamente di argento ma ha anche altri metalli o pietre preziose, la situazione si complica: in questo caso, per esempio, andrebbero separati meccanicamente gli altri componenti e quindi, nel caso delle pietre preziose, occorre smontare le gemme ma è richiesta una manualità che solo un operatore professionale può garantire.
Ti ricordiamo che presso i negozi OROFACILE ci sono operatori certificati I.G.I., il più rinomato ente di certificazione del mondo dei preziosi, che sono in grado di assicurarti un lavoro pulito e preciso senza danneggiare gli oggetti preziosi in argento che porti in valutazione.

Quale che sia la situazione, devi anche considerare il possibile scarto fra la bilancia che usi e la bilancia certificata che trovi nei negozi compro oro: pertanto sicuramente è utile pesare l'oggetto ma è ragionevole che questo valore non sia propriamente identico.
Tenuto a mente questo aspetto, puoi tranquillamente usare la bilancia che impieghi per pesare gli alimenti: ti fornirà un'idea di massima.
Effettuata la pesatura casalinga dell'oggetto potrai recarti presso il negozio compro oro prescelto e, in caso di discrepanze, sarà cura del personale indicarti i motivi.

La quotazione di oggi dell'argento è importante: scopri qual è

Il prezzo dell'argento puro al grammo è stabilito ufficialmente dalla London Bullion Market Association, anche conosciuta come LBMA: ogni giorno, due volte al giorno, viene fissato attraverso il fixing dell'argento che corrisponde alla procedura di definizione del prezzo dell'argento.
Sulla base di questo prezzo viene poi ricavato il prezzo dell'argento usato al grammo: attenzione però, a causa dell'elevatissimo volume degli scambi, il prezzo dell'argento non è mai fermo e si possono verificare delle oscillazioni anche ragguardevoli.
Per questo motivo il nostro consiglio è sempre quello di essere aggiornato sulle quotazioni dell'argento e sui prezzi applicati nella zona in cui ti trovi.

Non accettare transazioni in contanti sopra certe cifre da parte di chi vuole comprare argento!

Mai accettare un pagamento in contanti al di sopra di certe cifre per il tuo argento usato: il pagamento in contanti è comodo, veloce e anonimo ma per legge non è possibile ottenere in pagamento per i metalli preziosi cifre in denaro contante superiori ai 499€.
Se ti pagano in contanti sopra queste cifre stanno violando la legge e quindi c'è qualcosa che non torna: in più non potranno mai fornirti una ricevuta ufficiale della transazione e quindi, in caso di problemi, non avrai alcun tipo di giustificativo.
Ricorda, il pagamento in contanti per l'argento usato, se le cifre sono elevate, è un campanello di allarme da non sottovalutare!

Ricordati di chiedere sempre la ricevuta quando vendi argento!

Se dopo che hai portato il tuo anello in argento o il tuo bracciale in argento o qualsiasi altro oggetto in argento a far valutare e la quotazione dell'argento ti soddisfa, è il momento di scegliere se vendere l'argento usato e finalizzare la transazione.
In questo caso, nel ricevere il pagamento sia esso in contanti, tramite bonifico bancario o assegno circolare, ricordati sempre di pretendere una ricevuta della compravendita di argento usato.
La ricevuta è un foglio di carta che riporta integralmente i termini della cessione dell'argento usato con la descrizione puntuale della cifra convenuta, la tipologia di argento usato venduto (per esempio argento 925) e la quantità in grammi.

Tutto chiaro? Se si, ora puoi concludere la tua prima vendita di argento!

Siamo arrivati alla conclusione di questa guida che ti permette di vendere argenteria senza sbagliare e soprattutto senza pentirsene: i nostri consigli per vendere argento usato saranno sicuramente di aiuto ma se hai ancora domande puoi recarti senza impegno presso uno dei nostri negozi compro oro dove troverai personale qualificato che ti chiarirà tutto ciò che dovesse risultarti ancora oscuro.
Ricordati però di portare sempre con te il materiale che intendi vendere: molti dubbi potrebbero infatti essere dipanati solo con la presa visione dell'argento usato che vuoi cedere!
Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp