In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Quando conviene investire in argento

Impara a riconoscere quando conviene investire in argento fisico

Se ti trovi nella condizione di avere dei risparmi da investire in argento ti sarà sicuramente successo di domandarti quando conviene investire in argento in modo da non commettere l'errore di comprare argento fisico quando l'andamento del prezzo dell'argento non è particolarmente conveniente.
La domanda è legittima ma la risposta non è facile da darsi perché, se fosse semplice, tutti sarebbero in grado di guadagnare dalla compravendita di argento e generare delle plusvalenze importanti.
Sicuramente una delle cose migliori che puoi fare prima di provare a individuare una risposta è quella di informarti su quali fattori determinano il prezzo dell'argento e che possono aiutarti a fornirti le prime informazioni su come si investe in argento.
Di seguito invece affrontiamo il tema di quando conviene acquistare argento.

L'investimento in argento è una sicurezza e conviene

Ovunque si parli di metalli preziosi ti sarà capitato di sentire o di leggere l'espressione bene rifugio: si applica solitamente all'oro ma anche l'argento è un bene rifugio a tutti gli effetti.
Il bene rifugio è un bene che preserva o aumenta il proprio valore nel corso del tempo: nel caso dei metalli preziosi questo avviene per diverse leghe metalliche preziose di cui l'argento svolge un ruolo significativo.
Chiaramente la tipologia di argento che più si presta a questo scopo è l'argento 999 che è comunemente noto come argento da investimento.
L'argento fisico è un materiale molto interessante come proprietà e molto ricercato: è duttile e conduce sia l'elettricità sia il calore, caratteristiche che lo rendono sempre molto richiesto tanto in oreficeria quanto in utilizzi prettamente industriali.
La domanda è sempre piuttosto significativa ma quando ha senso puntare sull'acquisto di argento fisico in ottica di investimento?

Quando conviene effettuare un investimento in argento?

Acquistare un bene rifugio come l'argento è una buona idea e può essere effettuato sia tramite l'acquisto di argento fisico sottoforma di monete e lingotti sia tramite l'acquisto di argento finanziario sottoforma di futures, fondi, etc e altri strumenti finanziari basati su questo materiale.
Rispetto all'oro, l'argento ha un prezzo generalmente inferiore ed è altrettanto semplice da rivendere grazie all'elevata domanda in molti ambiti: si tratta quindi di una scelta sempre attuale e ragionevole da parte di chiunque voglia differenziare i propri investimenti.
Inoltre, sempre con riferimento all'oro, l'argento risulta generalmente più volatile e quindi sovraperformante in fatto di variazione percentuale nonostante il valore intrinseco assoluto sia sempre inferiore: basti pensare che nel suo periodo di massimo storico l'argento è aumentato di quasi il 50% in più dell'oro nel medesimo periodo.
Appare chiaro che durante una fase rialzista di mercato l'argento abbia un potenziale ritorno sull'investimento più elevato di quello che potrebbe garantire l'oro.

Ci sono ovviamente momenti più indicati di altri per investire in argento, solitamente legati ad altri eventi o situazioni che sono facilmente riconoscibili: certamente non è facile comprendere anticipatamente quali siano i trend per decidere di procedere all'acquisto in argento ma con un po' di sforzo è possibile farsi un'idea piuttosto attendibile.
Per esempio, quando cresce l'inflazione si può ritenere che sia una buona idea puntare sui beni rifugio e in particolare sull'acquisto dell'argento perché, al contrario dell'oro, ha un impiego molto più diffuso e trasversale nei settori dei vari mercati specialmente quelli dell'industria e della tecnologia: basti pensare che i produttori di elettronica di consumo e di pannelli solari impiegano l'argento nella loro produzione.
Quando i settori produttivi tirano la domanda dell'argento tende a crescere mentre cala nei periodi di crisi economica che ne riducono l'intensità.

Per questo motivo sembra chiaro che investire in argento fisico può essere opportuno quando l'economia è in ripresa dopo un periodo di crisi perché il valore dell'argento è destinato a crescere in tempistiche piuttosto ridotte.
Sempre in relazione a queste motivazioni, l'argento tende a muoversi nella direzione opposta rispetto al mercato azionario e può quindi rappresentare una scelta alternativa se ci si aspetta che il mercato azionario vada verso un ribasso oppure come investimento di compensazione rispetto all'acquisto di azioni che potrebbero affrontare un periodo incerto.

Se invece l'interesse è quello di investire in argento finanziario può essere sufficiente approfittare anche solo di piccole fluttuazioni del prezzo dell'argento anche in virtù della leva finanziaria generalmente disponibile e quindi è possibile investire con profitto anche senza necessariamente attendere situazioni esterne particolarmente incisive sul valore dell'argento.
In ogni caso è sempre bene avere un quadro chiaro dell'andamento del prezzo dell'argento magari approfittando del nostro grafico sull'andamento storico del prezzo dell'argento.
Quando conviene investire in argento? La domanda è legittima ed è utile conoscere la risposta per non perdere denaro e approfittare dell'andamento del prezzo dell'argento.

Le quotazioni future per pianificare l'investimento argento

In una situazione di picco pandemico, come quella attraversata recentemente, tutti i metalli preziosi qualificabili come beni rifugio riscuotono un interesse significativo: l'argento non fa difetto.
Inoltre va considerato che con la crescita industriale da parte delle economie emergenti come quelle di Brasile, Cina e India, la domanda di argento è aumentata vertiginosamente con conseguente crescita del prezzo dell'argento.
Nel prossimo periodo le prospettive sono ottime, non a caso negli ultimi mesi il mercato dell'argento è in grande fibrillazione.

Se stai ipotizzando di investire in argento dovresti quindi prestare attenzione alle opportunità che si stanno aprendo per poterne prontamente approfittare.

Che tipologia di argento acquistare per investire argento?

Il modo più classico per l'argento investimento consiste nel comprare lingotti in argento disponibili in diverse pezzature che possono essere trattenuti al proprio domicilio o conservati in una cassetta di sicurezza: nel caso di crisi finanziarie l'argento fisico garantisce sempre un'ottima rivendibilità mantenendo il suo valore.
L'alternativa ai lingotti in argento 999 per l'argento fisico da investimento è rappresentata dalle monete in argento da investimento: le monete d'argento più diffuse per investire sono le sterline in argento e i dollari in argento che, oltre al valore del metallo prezioso, abbinano anche un valore storico e numismatico.

Un modo diverso per investire in argento rispetto all'argento fisico è rappresentato dall'acquisto della commodity argento tramite quote esattamente come avviene per gli ETF: in questo caso si può beneficiare della comodità di effettuare la compravendita di argento finanziario come avviene per le azioni e in più fruire di una leva finanziaria che solitamente i broker mettono a disposizione.

Un'ulteriore alternativa ibrida invece consiste nei cosiddetti piani di accumulo in argento: si tratta di acquistare argento fisico ma lasciare gli oneri di detenzione al venditore.
Questo servizio è solitamente messo a disposizione da un banco metalli e agisce in tutto e per tutto similarmente a quello che avviene con un piano di accumulo che utilizza il denaro contante: si tratta di una forma di investimento automatica che prevede il versamento di un importo ad una scadenza prefissata, per esempio mensile, che viene convertito nei corrispondenti grammi di argento.
L'argento viene conservato in sicurezza presso il banco metalli in un conto in metalli preziosi che conserva tutti i vantaggi dell'investimento in argento fisico effettuato tramite altre formule.
Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp