In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Oro usato: conviene il ripristino o la vendita?

Capire se conviene ripristinare o vendere il tuo oro usato ti permette di scegliere sempre la migliore opzione

L'oro usato può essere ripristinato o venduto: ma qual è la soluzione migliore? Cosa significa ripristinare oro usato? E al contrario, conviene sempre vendere oro usato?

Queste domande sono piuttosto frequenti quando trovi dell'oro usato in casa, magari sottoforma di gioielli e in condizioni non proprio perfette: cosa conviene fare? Rimettere a nuovo quelli che una volta erano stati degli ornamenti molto importanti per chi li possedeva o indossava oppure procedere subito alla vendita senza pensarci due volte?
Chiariamo subito un punto: ogni decisione che viene portata avanti da chi possiede dell'oro usato è fortemente influenzata dalla condizione economica nel momento in cui si è chiamati ad effettuare questa difficile scelta.

Appare infatti evidente che, soprattutto in tempi di crisi economica, la possibilità di realizzare una somma di denaro rapidamente è molto appetibile perché permette di sanare eventuali situazioni debitorie oppure può far comodo per fronteggiare spese impreviste.
Al contrario ipotizzare di sistemare dei manufatti in oro rovinato richiede inevitabilmente di prevede la fuoriuscita di denaro, cosa che potrebbe non essere facilmente ipotizzabile specie in tempi di ristrettezze economiche.

Cerchiamo ora di approfondire la questione e capiamo insieme qual è la migliore scelta nella gestione di oro vecchio a seconda di altre variabili che possono influenzare il valore oro vecchio rendendolo conveniente da ripristinare piuttosto che da vendere.

Dove ripristinare oro vecchio e dove vendere oro usato

Per prima cosa bisogna mettere a fuoco dove ripristinare l'oro vecchio e dove vendere l'oro usato: si tratta tendenzialmente di luoghi differenti che potrebbero non essere così facilmente accessibili anche in funzione alla quantità di oro che si vuole ripristinare o vendere.
Il ripristino dell'oro consiste nel riportare a nuovo dell'oro vecchio che può aver subito danneggiamenti o l'usura del tempo: l'oro non è un materiale facile da danneggiare ma è soggetto ad alcuni fenomeni chimici e fisici che possono alterarne l'aspetto.

Ma dove effettuare il ripristino dell'oro per riportarlo agli antichi fasti?

Prima di pensare di recarti presso un'attività commerciale specializzata potresti provare a vedere se l'oro usato può essere pulito: spesso è sufficiente un po' di cura per rimediare a situazioni che inizialmente appaiono disperate.
Se non sai come fare, ti suggeriamo di leggere il nostro approfondimento su come pulire l'oro: provare non costa nulla e potresti avere dei risultati in grado di stupirti.

Se questa strada non fosse quella giusta, sono due le attività commerciali che ti possono aiutare a ripristinare l'oro vecchio: la gioielleria e il banco metalli.

La gioielleria infatti permette di lavorare nuovamente l'oro vecchio e dargli una nuova forma oppure realizzare una pulizia approfondita utilizzando speciali elementi chimici non accessibili al consumatore finale.
La gioielleria è in grado di aggiustare gioielli in oro rotto ma anche fondere quantità di oro per la realizzazione di nuovi oggetti preziosi: questo però comporta evidentemente delle spese di manodopera che potrebbero essere anche abbastanza onerose e la cui opportunità potrebbe non essere giudicata positivamente.
Un'altra possibilità intermedia offerta dalla gioielleria potrebbe essere rappresentata dalla permuta dell'oro vecchio con un nuovo oggetto in oro: questo potrebbe essere anche un oggetto in oro rigenerato, conosciuto anche come oro scrap, che è generalmente una scelta conveniente dal punto di vista economico perché ha un listino tendenzialmente dimezzato rispetto al nuovo che dimostra anche una certa sostenibilità ambientale.

D'altra parte anche il banco metalli può essere una valida soluzione tenendo però conto che l'attività primaria è quella della fusione: quindi un possibile servizio reso potrebbe essere quello della fusione dell'oro vecchio per trasformare l'oro usato in oro da investimento, ossia oro 24 carati anche conosciuto come oro 999.

Al contrario, se vuoi vendere oro vecchio anziché ripristinarlo ti conviene sfruttare i negozi compro oro, come i compro oro a marchio OROFACILE, oltre alle due opzioni precedenti che comunque possono acquistare oro usato.
La cessione di oro usato ai negozi compro oro o ai banco metalli è tendenzialmente più conveniente che la cessione dell'oro usato effettuata ad una gioielleria: i motivi sono essenzialmente legati al fatto che i compro oro e i banco metalli hanno come core business la compravendita di oro e metalli preziosi mentre il core business delle gioiellerie è la vendita di gioielli e pietre preziose. Una bella differenza, vero?

Se vuoi studiare meglio l'argomento, abbiamo realizzato un approfondimento su dove vendere oro usato con profitto: qui troverai tutte le spiegazioni del caso.
Quale opzione risulta più conveniente fra ripristinare o vendere l'oro usato? Una scelta oculata richiede una riflessione approfondita.

I fattori da considerare per scegliere se ripristinare o vendere oro vecchio

Ci sono alcuni elementi che vanno considerati per decidere se ripristinare o vendere l'oro usato che possiedi.

Il primo, come abbiamo già anticipato, è di tipo economico: se sei in una situazione in cui ti serve denaro evidentemente non puoi spenderlo per ripristinare oro vecchio e quindi l'unica soluzione sensata è la vendita di oro per fusione.

Il secondo elemento è di tipo affettivo: se il manufatto in oro vecchio sulla cui sorte sei indeciso apparteneva ad un parente o è legato a particolari situazioni affettive forse la vendita potrebbe risultare difficilmente accettabile.

Immagina di dover vendere le fedi nuziali in oro a 18 carati del tuo matrimonio o dei tuoi genitori: siamo sicuri che tu sia in grado di gestire emotivamente la cessione?
Ecco perché, se la situazione economica non è disperata, difficilmente sceglierai la vendita.

Il terzo elemento riguarda la sicurezza: tenere dell'oro vecchio in casa significa detenere un valore che potrebbe interessare ai malintenzionati o che, in ogni caso, ti richiede particolari misure di sicurezza.
Una soluzione è certamente quella di affittare una cassetta di sicurezza in una banca ma si aggiungerebbe un costo che magari non vuoi sostenere.
In questo caso la vendita è la scelta forse più conveniente e, in più, potresti liberare dello spazio: posto che l'oro ha un grande valore senza occupare un volume significativo, la vendita porterebbe a liberare anche questo poco spazio.

La vendita di oro vecchio presso un negozio compro oro è sempre un'opzione conveniente

Posto che la scelta di ripristinare o vendere l'oro usato, come abbiamo visto, risente di alcune valutazioni che ciascuno deve maturare anche in funzione della propria sensibilità, la vendita di oro usato ad un negozio compro oro risulta in ogni caso un'operazione conveniente.
Perché questa certezza? Del resto è difficile che l'oste dica che il proprio vino non sia buono, no?

La spiegazione è facile da fornire: posto che i negozi compro oro sono delle attività commerciali serie e professionali anche grazie ai controlli e ai requisiti imposti dalle Autorità, vendere oro usato ad un negozio compro oro permette di ottenere una somma di denaro che potrebbe anche essere reinvestita…in oro!
Puoi vendere l'oro usato e poi decidere di comprarne altro in forma pura: l'unica cosa che ti potrebbe frenare è il rapporto affettivo verso gli oggetti in oro che possiedi.

L'unica cosa a cui devi stare attento è quella percentuale, sempre più piccola, di attività compro oro che sono poco trasparenti e che potrebbero crearti qualche problema in fase di vendita: ma in questo caso è sufficiente leggere le nostre indicazioni su cosa occorre sapere per vendere oro e quali errori non devi commettere per vendere oro usato.
Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp