In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Normativa compro oro: cosa occorre sapere

Capire la normativa compro oro permette di stabilire se il negozio compro oro a cui vuoi rivolgerti rispetta le regole esistenti e garantisce una transazione sicura.

Conoscere la normativa compro oro è importante per capire se il negozio compro oro a cui intendi cedere oro usato e preziosi rispetta le disposizioni di legge e quindi è in grado di consentirti la massima sicurezza senza esporti al rischio di brutte sorprese.
Come ti sentiresti se, una volta effettuata la vendita di oro usato o di preziosi ad uno degli svariati negozi compro oro che aprono velocemente anche nella tua città, ti rendessi conto che qualcosa non è andata come ti aspettavi a causa dell'incompetenza dell'acquirente o, ancora peggio, della sua conclamata inaffidabilità?
E che dire dei possibili tentativi di truffa da parte delle attività compro oro che non rispettano i requisiti di legge e che, per questo, effettuano operazioni apertamente contrarie alla normativa vigente?
Per non avere brutte sorprese è bene imparare a conoscere quali sono le norme che ogni negozio compro oro deve rispettare.
Per aiutarti, di seguito verranno illustrate tutte le regole che devono rispettare i negozi compro oro affinché, se devi vendere oro usato o preziosi ad un compro oro, tu possa verificare che il tuo interlocutore le rispetti e se abbia tutti i requisiti per poter trattare a pieno titolo garantendoti affidabilità e sicurezza.

Quali sono le regole che i compro oro devono rispettare?

Nella tua città come anche nelle altre città d'Italia ti sarà capitato di vedere aprire un grande numero di negozi compro oro: si tratta di negozi presenti presso arterie altamente trafficate e tipicamente di piccole dimensioni che si presentano con colori molto sgargianti e pubblicità particolarmente visibili che puntano a comunicare messaggi molto evidenti tramite pannelli led e vetrofanie luminescenti.
Il motivo ricorrente è sempre lo stesso: tutte queste attività promettono di comprare oro usato e preziosi a prezzi particolarmente vantaggiosi…ma è tutto oro quello che luccica?
Mai come ora la risposta è negativa o quantomeno dovrebbero sorgerti alcuni dubbi che possono essere risolti conoscendo meglio la materia.
La prima cosa che ti suggeriamo di fare è leggere come funziona un compro oro in modo da capire meglio come queste attività affrontino il mercato della compravendita di oro usato e preziosi.
Fatto questo, è il momento di capire quali siano le normative che devono rispettare coloro che vogliono aprire un negozio compro oro: non si tratta di una passeggiata ed esistono molte attività che non rispettano le regole ingenerando il reato di esercizio abusivo di attività.
Un'attività di compro oro usato è preziosi è avviabile esclusivamente previa iscrizione nel registro degli operatori compro oro creato presso l'Organismo degli Agenti e Mediatori (OAM).
Tale iscrizione avviene solo onorando specifici requisiti e detenendo una licenza rilasciata dalla Questura competente per il territorio: inoltre va considerato che questa iscrizione è soggetta a controlli periodici e deve essere rinnovata, anche con il pagamento delle cifre previste, pena la cancellazione e la conseguente impossibilità di esercitare l'attività.
La licenza rilasciata dalla Questura per esercitare un'attività di compravendita di oro e preziosi è normata dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS).
Tutti i negozi compro oro sono inoltre chiamati a rispettare una serie di obblighi previsti dalle leggi antiriciclaggio a carattere nazionale ed europeo.

Conoscere la normativa compro oro è necessario se vuoi sapere davvero se il tuo interlocutore è affidabile.

Cosa deve fare un negozio compro oro per legge quando acquista oro usato?

Quando un negozio compro oro acquista oro usato da privati deve svolgere una serie di operazioni previste dalle normative vigenti a cui questa attività è sottoposta.
Tutti i negozi compro oro a marchio OROFACILE rispettano in modo certosino le previsioni di legge e quindi anche le operazioni che vedremo di seguito.
Ti ricordiamo che ciascuna di queste azioni non è assolutamente facoltativa pertanto se un negozio compro oro dovesse non rispettare questi passaggi dovresti iniziare ad avere qualche dubbio circa l'operato del tuo interlocutore e sarebbe il caso chiedessi maggiori informazioni.
Qualora ti trovassi in questa spiacevole situazione, OROFACILE ti mette a disposizione il numero verde gratuito 800 515 533 che puoi contattare per raccontarci quanto ti è successo e ricevere indicazioni circa il nostro negozio compro oro più vicino a te in modo da poter essere sicuro di rivolgerti all'interlocutore corretto e affidabile per concludere la tua transazione in oro e preziosi.

Vediamo ora quali sono le azioni previste dalla normativa in caso di vendita di oro usato oppure di oggetti preziosi: ti ricordiamo che puoi approfondire il tema nel nostro approfondimento sulle fasi della compravendita di oro e preziosi.
La prima azione che un negozio compro oro dovrebbe svolgere quando il cliente è deciso a vendere oro usato e preziosi è il censimento: si tratta di un'identificazione tramite la richiesta di un documento di identità o di altro documento analogo, come per esempio la patente di guida, per individuare in modo certo le generalità della persona che si appresta ad effettuare la vendita di oro e preziosi.
Queste informazioni verranno registrate, nel rispetto della normativa sulla privacy, e associate all'operazione di compravendita di oro e preziosi così come previsto dalla legge vigente.

La seconda azione riguarda la redazione della scheda dell'operazione che contiene i dati identificativi del cliente, come censiti in precedenza, oltre a tutte le informazioni riguardanti la transazione ossia la descrizione dell'oggetto prezioso che viene venduto dal cliente al negozio compro oro con l'indicazione della sua qualità, il peso, la tipologia di metallo prezioso ceduto, alcune fotografie didascaliche che ritraggono l'oggetto prezioso, la quotazione del metallo prezioso all'atto della vendita, l'importo effettivamente riconosciuto per il ritiro dell'oggetto prezioso, la data e l'ora della transazione e infine il metodo di pagamento prescelto.
Occorre notare che il metodo di pagamento, a scelta del cliente, può essere esclusivamente di tipo tracciabile per transazioni superiori ai 499€: i contanti possono essere utilizzati liberamente al di sotto dei 500€.

La scheda attestante i dati della transazione e i dati del cliente sono soggetti a conservazione, da parte del negozio compro oro, in condizioni di assoluta sicurezza e inalterabilità per 10 anni in rispondenza alle norme in materia di antiriciclaggio e privacy che sono imposte dallo Stato per consentire alle autorità competenti eventuali controlli.

Particolari obblighi di legge che un negozio compro oro deve rispettare

In relazione agli obblighi di legge che un negozio compro oro deve rispettare ve ne sono due in particolare che meritano una specifica attenzione.
Per prima cosa, l'attività che gestisce un negozio compro oro è obbligata ad utilizzare un conto corrente bancario o postale dedicato a tutte le transazioni relative alle operazioni di compro oro e preziosi: questo è dipeso dalla necessità di poter rendere trasparenti tutti i flussi finanziari e agevolare eventuali controlli.
Un altro obbligo particolarmente significativo è quello che prevede l'immediata segnalazione all'Unità d'Informazione Finanziaria (UIF) di Banca d'Italia nel caso in cui si verifichino operazioni sospette in riferimento alle linee guida operative previste e in relazione agli indicatori di anomalia emanati da questo Ente.

La trasparenza è, soprattutto in questo settore, una caratteristica imprescindibile che tutela chi vende oro usato e preziosi ma anche chi lo acquista: è importante quindi scegliere sempre un negozio compro oro affidabile e dalla lunga esperienza commerciale come quelli a marchio OROFACILE che sono da oltre un decennio attivi sul mercato.
Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp