In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Quali sono le monete oro da investimento?

Ecco le monete oro da investimento esistenti che possono essere comprate se vuoi acquistare oro da investimento

Quali sono le monete oro da investimento e che differenze ci sono fra loro? Questa è una domanda ricorrente che merita una risposta precisa soprattutto se intendi investire in monete d'oro da investimento e vuoi effettuare delle scelte corrette.

Per prima cosa occorre notare che si definiscono monete d oro da investimento tutte quelle monete create in una lega metallica preziosa basata sull'oro in titolo variabile: il titolo corrisponde al numero di carati contenuti che corrispondono alla quantità di oro puro contenuta nella moneta.

In linea generale le monete in oro sono sempre state ritenute un'eccezionale merce di scambio in tutte le transazioni dal momento che a loro viene attribuito un valore comune da qualsiasi cultura o popolazione proprio perché l'oro è intrinsecamente un metallo prezioso ideale per custodire la ricchezza.

Basti pensare che le monete d'oro sono state utilizzate anche in epoche estremamente antiche per poi scoprire la loro massima fioritura durante l'età romana e bizantina, rispettivamente con l'affermarsi dell'aureo e del solido.
Al contrario, durante il Medioevo le monete d'oro incontrarono una battuta di arresto in termini di diffusione soprattutto a causa della poca disponibilità di materiale: non a caso l'oro fisico venne sostituito prevalentemente dall'argento fisico nel conio delle monete almeno fino al 1252, anno in cui iniziarono ad essere coniati il Genovino d'oro e il Fiorino d'oro.

Quest'ultimo trovò ampia diffusione in tutto il vecchio continente in virtù dell'ampia credibilità culturale, sociale ed economica che Firenze e la Toscana avevano in quel periodo.

Da allora l'oro continuò ad essere preferito all'argento come materiale per coniare monete da utilizzare come valuta di scambio commerciale tanto che la proporzione fra oro e argento, al giorno d'oggi, è di oltre 70 a 1 mentre in passato toccò punte di 15 a 1.
Fino ai primi del '900 molti Stati hanno coniato monete d'oro aventi regolare corso legale: fra queste sicuramente va menzionata la Sterlina d'oro inglese che è un'ottima soluzione se vuoi investire in oro come abbiamo illustrato nell'articolo dedicato alla sterlina d'oro come investimento.

Tra le altre monete d'oro molto diffuse negli Stati europei vanno menzionati sicuramente i Marenghi d'oro che assumono uno specifico nome sulla base del Paese di provenienza.

Cosa sono le monete d'oro: introduzione all'oro monetato da investimento

Le monete d'oro hanno una specifica definizione che, in Italia, risente del dettato della L. 7/2000 del 17 gennaio 2000 che ha riordinato la materia: appartengono infatti a quello che viene comunemente identificato come oro monetato da investimento.
L'oro monetato da investimento comprende tutte le monete d'oro coniate dopo il 1800, di purezza pari o superiore a 900 millesimi, aventi (o aventi avuto) corso legale nel Paese di origine.
Per agevolare l'individuazione della lista di queste monete d'oro da parte del consumatore finale, l'Unione europea pubblica annualmente un elenco di queste monete d'oro all'interno della Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea, serie C: va però segnalato che la normativa italiana inserisce nell'oro monetato da investimento anche le monete d'oro che non sono comprese in questo elenco.

L'oro monetato da investimento è una moneta oppure no?

Questo aspetto va chiarito: tutte le monete d'oro incluse nella definizione di oro monetato da investimento così come risulta dalla già citata L. 7/2000 sono, a tutti gli effetti, delle vere e proprie monete e, come tali, possono essere utilizzate come metodo di pagamento oltre a possedere un'intrinseca riserva di valore svolgendo, contestualmente, la funzione di unità di conto.

Appare chiaro che le monete d'oro da investimento svolgano quindi una doppia funzione: da una parte sono un prodotto da investimento a se stante mentre dall'altra hanno un'utilità per gestire delle transazioni benché a tale scopo negli attuali sistemi economici siano ormai ampiamente diffuse le banconote emesse dalle Banche centrali.

Il valore delle monete d'oro da investimento

Calcolare il valore delle monete d'oro da investimento non è difficile.
Per prima cosa occorre precisare che questo dipende da due fattori che sono rispettivamente la quantità di oro con cui è realizzata la moneta d'oro da investimento e il suo valore numismatico.
Il primo fattore è frutto di una banale moltiplicazione tra il quantitativo d'oro contenuto nella moneta d'oro e la quotazione dell'oro di oggi che è presente anche sul nostro sito.
Il secondo fattore tiene conto di un maggior valore dettato da una serie di condizioni che prescindono dal contenuto in oro fisico come, per esempio, la rarità della moneta d'oro oppure eventuali errori nel disegno della moneta che ne esaltano il valore numismatico.
L'elenco delle monete oro da investimento acquistabili è lungo ed è bene conoscerlo.

Le principali tipologie di monete d'oro da investimento

Le principali monete d'oro da investimento che si possono trovare sul mercato sono: la Sterlina inglese (anche conosciuta come Sovrana d'oro), il Krugerrand, il Marengo italiano, il Marengo francese, i 50 pesos messicani, i 20 dollari americani e il Panda Dorato cinese.
Principali non significa uniche ovviamente, ma queste monete d'oro da investimento si spartiscono gran parte del mercato: ciascuna moneta d'oro da investimento citata ha specifiche caratteristiche che vedremo di seguito.

La Sterlina d'oro inglese o Sovrana d'oro è una moneta d'oro coniata per la prima volta nel 1489 per volontà del re Enrico VII e che, con vicessitudini alterne, è arrivata sino ai giorni nostri riscuotendo un grandissimo successo fra privati e investitori abituali.
La Sterlina d'oro inglese ha titolo pari a 916 millesimi e pesa 7.988 grammi.

Il Marengo italiano d'oro, insieme alle 20 Lire d'oro di Re Vittorio Emanuele II, rappresenta una fra le monete d'oro più ricercate al mondo anche in virtù del grande valore numismatico.
Il Marengo italiano ha titolo pari a 900 millesimi e pesa 6.45 grammi.

Il Krugerrand oro del Sudafrica ha il primato della moneta d'oro da investimento essendo la prima moneta d'oro coniata espressamente per l'investimento in oro fisico.
Il Krugerrand oro ha titolo pari a 916 millesimi e pesa 33.9305 grammi.

Il Marengo francese d'oro, anche conosciuto come Napoleone d'oro, è la moneta d'oro francese più conosciuta soprattutto agli investitori: non ha un valore numismatico apprezzabile ed è un'ottima moneta da investimento per chi vuole investire in oro fisico.
Il Marengo francese d'oro ha titolo pari a 900 millesimi e pesa 6.45 grammi.

I 50 pesos messicani, coniati nel 1921 in occasione del centenario dell'inizio della Guerra d'Indipendenza contro la Spagna, sono una moneta d'oro dal valore di 50 pesos.
I 50 pesos messicani hanno titolo pari a 900 millesimi e pesano 37.50 grammi.

I 20 dollari americani, anche noti come Double Eagle, sono stati emessi nel 1849 e sono una tipologia di moneta d'oro da investimento piuttosto apprezzata.
I 20 dollari americani hanno titolo pari a 900 millesimi e pesano 33.437 grammi.

Il Panda d'oro è una moneta coniata per la prima volta nel 1982 ed ha avuto un notevole successo come moneta da investimento a causa della bellezza e del fatto che ogni anno l'immagine del panda, da cui prende il nome, viene modificata.
Il Panda d'oro ha titolo pari a 999 millesimi e ha diverse pezzature solitamente da 30 grammi o 50 grammi.

Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp