In agosto tutti i nostri negozi compro oro sono regolarmente aperti.
I centri Orofacile

Comprare monete d'oro: cosa occorre sapere

Comprare monete d'oro richiede la comprensione di alcuni dettagli che possono influire enormemente nella procedura di acquisto di monete d'oro

Comprare monete d'oro è una valida idea se vuoi comprare oro per differenziare i tuoi investimenti: la diversificazione è infatti un punto cruciale se si intende massimizzare l'eventuale profitto soprattutto se il periodo economico è instabile.
In linea generale l'oro è considerato un bene rifugio per tutelare la propria ricchezza e questo aspetto è molto importante se si sta attraversando un momento di crisi globale di incerta evoluzione.
Fra le caratteristiche dell'oro vi sono l'inattaccabilità, dal momento che non è un metallo prezioso soggetto a deterioramento, e la stabilità del valore dovuta alle sue caratteristiche intrinseche che da sempre lo rendono la scelta ideale per la conservazione del potere di acquisto.
Queste caratteristiche fanno in modo che investire in monete d'oro oppure in oro fisico in generale, fra cui anche i lingotti d'oro, rappresenta la risposta ideale all'inflazione e alla deflazione.

Fra le modalità più diffuse per ottenere l'oro da investimento vi è sicuramente la scelta di comprare monete d oro: le monete d'oro infatti garantiscono un'immediata capacità di essere convertite in denaro contante oltre a rappresentare una scelta interessante dal punto di vista numismatico.
Acquistare monete d'oro infatti permette di possedere un prodotto che ha intrinsecamente un valore collegato alla tipologia di conio prescelto: nel corso del tempo questo valore può rivalutarsi significativamente garantendo all'investitore una nuova possibile fonte di plusvalenza.
Vediamo ora tutto ciò che serve sapere se si vuole effettuare un investimento in monete d'oro.

Alcuni cenni utili per comprare monete oro

Si definiscono monete d'oro tutte le monete coniate utilizzato oro puro o una lega metallica preziosa contenente oro con caratura, anche definita come titolo, variabile.
Sin dall'antichità le monete d'oro sono state considerate come la merce di scambio ideale dagli uomini, a prescindere dalla società o dalla cultura di appartenenza, perché tutti riconoscono in esse un valore comune.
Nella storia le monete d'oro hanno dovuto spesso confrontarsi con la concorrenza rappresentata dalle monete d'argento ma, soprattutto in epoca rinascimentale, le monete d'oro hanno vissuto un periodo di massima diffusione che è continuato fino all'avvento dell'attuale cartamoneta.
In Europa le monete d'oro più diffuse sono state la Sovrana d'oro, ossia la Sterlina d'oro britannica, e il Marengo d'oro nelle sue declinazioni nazionali.

Le monete d'oro vengono normalmente identificate come oro monetato da investimento: questa definizione è prevista nella L. 7/2000 che ha riordinato in Italia la materia.
Tutte le monete d'oro con purezza pari o superiore a 900 millesimi e coniate dopo il 1800 rientrano nella definizione di oro monetato da investimento: queste monete d'oro devono avere avuto corso legale nel Paese originario e possono essere utilizzate come metodo di pagamento in quanto posseggono una riserva di valore.
Al giorno d'oggi esistono monete d'oro originarie di diversi Paesi che hanno peso e caratura in oro varabile: dalla celebre Sterlina d'oro, forse la moneta d'oro da investimento più conosciuta al mondo, al Marengo italiano passando per il Marengo francese, Marengo austriaco o ancora il Krugerrand, i 50 Pesos messicani, o 4 Fiorini d'Austria, i 10 Dollari d'India e via discorrendo.

Monete d'oro da investimento e monete d'oro da collezione

Le monete d'oro vengono solitamente raggruppate in funzione di due tipologie: le monete d'oro da investimento e le monete d'oro da collezione.

Le prime sono identificate da un elenco, aggiornato annualmente, redatto dalla Commissione Europea che contiene tutti i pezzi equiparati ad oro fisico da investimento: sono quindi esenti dal pagamento dell'IVA, devono avere un contenuto minimo di oro puro pari a 900 millesimi e il loro valore è essenzialmente determinato dalla quantità di oro in esse contenuta.
Sono riconosciute come monete d'oro da investimento, per esempio, le Sterline d'oro, i Marenghi del Regno d'Italia, le Kruggerand sudafricane, le Panda cinesi e le Eagle statunitensi o canadesi.

Le seconde invece sono monete d'oro antiche, rare oppure caratterizzate da difetti di emissione che ne accrescono sensibilmente il valore: si parla in tal senso di valore numismatico, ossia un valore attribuito alla caratteristica della data moneta che non è relazionato alla quantità di oro puro in essa contenuta.

Il prezzo delle monete d'oro e lo spread

Chiunque voglia comprare monete d'oro si confronta con la necessità di pagare un certo quantitativo di denaro per ottenere la moneta desiderata.
Avvicinandosi al mondo della compravendita di monete d'oro l'investitore si scontra inevitabilmente con una particolarità di cui si è normalmente soliti sentire parlare quando si trattano i titoli di Stato: lo spread.
Lo spread applicato al valore delle monete d'oro è il differenziale tra il prezzo dell'oro contenuto nella monete d'oro e il prezzo della moneta sul mercato.
Quando si investe in monete d'oro infatti non si può ragionare come se si investisse in lingotti d'oro per cui si acquista o si vende il semplice valore dell'oro puro: nel caso delle monete d'oro infatti va tenuto conto dello spread che può essere anche rilevante ma in ogni caso non può superare l'80% del valore dell'oro puro contenuto nella moneta.
Lo spread è influenzato direttamente dalla richiesta da parte del mercato per la data moneta d'oro: più la moneta è desiderata e più lo spread tende a salire.
In linea di principio i fattori che determinano l'incremento dello spread, oltre alla richiesta da parte del mercato, sono relativi alla maggiore difficoltà di fabbricazione della moneta d'oro, al grado di usura della moneta d'oro, alla dimensione del mercato locale o all'appartenenza della moneta d'oro ad una specifica collezione.
Appare evidente che talune monete d'oro da collezione, per la loro rarità, tendono ad avere un valore significativamente più alto rispetto alle quotazioni di mercato dell'oro in esse contenuto.

Quali sono le monete d'oro più appetibili

L'acquisto monete d'oro richiede una certa attenzione perché non tutte le monete d'oro sono uguali: saper scegliere una moneta d'oro in grado di rivalutarsi meglio di altre è un aspetto da tenere in considerazione.
Ci sono monete d'oro particolarmente appetibili fra cui spicca sicuramente la Sovrana d'oro conosciuta anche con il nome di Full Gold Sovereign o Sterlina Elisabetta II.
Segue a ruota, nelle preferenze, il Marengo d'oro del Regno d'Italia che reca l'effigie di Vittorio Emanuele II, Vittorio Emanuele III oppure di Umberto I.
Altre monete molto richieste sono il Krugerrand sudafricano, i Dollari d'oro americani e quelli canadesi.

Al contrario esistono anche monete d'oro il cui valore può essere soggetto a fluttuazioni al ribasso come le serie limitate o le medaglie con valore nominale: se intendi investire in monete d'oro comprare monete d oro come queste potrebbe non essere la scelta migliore.
Conoscere le informazioni necessarie per comprare monete d'oro ti permette l'acquisto delle monete d'oro senza rischi.

Dove comprare monete oro

Sapere dove acquistare monete d oro è sicuramente una cosa molto utile se intendi effettuare un acquisto monete oro senza brutte sorprese e in assoluta sicurezza.
Le attività commerciali più indicate sono quelle registrate nell'albo degli Operatori professionali in oro della Banca d'Italia: tale requisito garantisce la serietà dell'esercente che viene costantemente controllato dalle forze dell'ordine preposte.
Anche i negozi compro oro a marchio OROFACILE posso vendere monete d'oro da investimento.
Quale che sia la scelta ricorda che né le gioiellerie né i compro oro sono in grado di vendere oro da investimento senza IVA.

Come conservare le monete d'oro una volta che sai dove comprare monete d oro

Se sai già dove comprare monete oro e intendi effettivamente finalizzare l'acquisto, ti troverai di fronte al dilemma della loro conservazione.
In linea di massima è sempre preferibile comprare monete d'oro vendute in custodie originali che ne preservino l'integrità e la bellezza: il contatto con metalli, polvere, sporco potrebbero rovinare il prodotto.
Oltre a questo, devi avere ben chiaro dove poterle custodire: tenere in casa dell'oro fisico può essere molto rischioso. Per questo motivo è sempre una buona idea aprire una cassetta di sicurezza in banca oppure predisporre un nascondiglio in casa che sia davvero a prova di ladri. Ricorda comunque di conservare insieme alle monete d'oro anche i documenti accompagnatori in modo da poterli dare all'eventuale acquirente delle tue monete d'oro laddove tu sia intenzionato a venderle.
Dubbi o domande sul servizio compro oro?
Contattaci
WatsApp